.
Annunci online

Giovani Democratici in Provincia di Imperia

2 febbraio 2011
rinnovo cariche...
 
Nel weekend appena trascorso, i Giovani Democratici della Provincia di Imperia hanno rinnovato le loro cariche, sia a livello provinciale, sia a livello dei singoli circoli.
Quattro sono i circoli che hanno vissuto il Congresso in prima persona: Imperia, Taggia e dintorni, Sanremo e Ventimiglia.

A Imperia lascia Stefano Vio, per prossimi impegni fuori provincia, e al suo posto subentra Francesco Li Noce, studente universitario (24 anni).
A Taggia, invece, confermato l'attuale segretario, Luca Napoli, di 24 anni.
A Sanremo, Flavio Di Malta ha deciso di concentrare i suoi sforzi nell'attività del gruppo PD del quartiere San Martino e, al suo posto, subentra lo studente ventiduenne Andrea Zulberti.
A Ventimiglia lascia la guida dei Gd Yurick Balbo, per prossimo trasferimento in altra città, e ne prende il posto Enrico Ioculano, laureando di 25 anni.
E' stato inoltre individuato in Davide Damonte il responsabile-fondatore del prossimo circolo GD del Dianese.
Passa il testimone Alessandro Lanteri al nuovo segretario provinciale Marco Cassini, ventenne studente di Lingue Straniere e rappresentante degli studenti nel C.d.A. dell'Università di Genova.

"Sono molto compiaciuto di come il congresso si è svolto"
ha dichiarato l'ormai ex segretario Alessandro Lanteri "un sereno e franco dibattito, portato avanti con serietà e concretezza. L'organizzazione giovanile imperiese si è dimostrata, ancora una volta, coesa, presente e concreta e sono convinto che ci siano buone basi per continuare a lavorare sempre meglio.
Siamo sicuri che sia il nuovo segretario provinciale, sia i nuovi coordinatori, lavoreranno in maniera efficace e concreta a stretto contatto con le realtà giovanili che sono presenti sul territorio per ascoltare e comprendere le loro problematiche, farsene portavoce e tentare di risolverle".

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. segretario provinciale nuovo

permalink | inviato da gdriviera il 2/2/2011 alle 15:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

28 gennaio 2011
EVASIONE, CHI è COSTEI?
"Bisognerebbe che gli italiani non pagassero più il canone" questa è l'ultima uscita del nostro premier che invoca lo sciopero del canone Rai.
Quale premier di quale paese inviterebbe i suoi cittadini a non pagare più le Tasse?
E non è la prima volta.
Nel link qui sotto, il nostro presidente qualche anno fa sosteneva di sentirsi moralmente legittimato ad evadere.
Non c'è che dire, siamo ben rappresentati!
E poi ci chiediamo perchè l'Italia sia, assieme alla Grecia, il paese con l'evasione fiscale più alta tra i paesi industrializzati.
Mi sono appena laureato con una tesi sull'evasione fiscale e quindi purtroppo ho un'idea di quanto pesa sulle finanze pubbliche.
Vergogna! 

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. evasione fiscale Berlusconi canone rai

permalink | inviato da steste88 il 28/1/2011 alle 10:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

27 gennaio 2011
CAMBIO!!!!!!al via il congresso.....anzi i Congressi...
I Giovani Democratici della Provincia di Imperia avranno questo weekend il loro congresso provinciale che rinnoverà segretari e direttivi di circolo e provinciali.
I GD sono un'organizzazione democratica, autonoma dal Partito Democratico, presente in tutta Italia e già organizzata in quattro circoli nella nostra Provincia (Intemelio, Sanremo, Valle Argentina, Imperiese), mentre è di prossima costituzione il circolo del dianese.
Il Congresso si svolgerà con l'elezione diretta di direttivi e segretari locali e provinciali in ogni circolo. La partecipazione di tutti a questo grande momento democratico è più che gradita.

Ecco gli appuntamenti in cui si svolgerà il congresso:

Circolo GD Intemelio - venerdì 28 ore 18.30, sede PD Ventimiglia (via Cavour 65)
Circolo GD Imperia - sabato 29 ore 14.30, sede provinciale PD Imperia (via San Giovanni)
Circolo GD Sanremo - domenica 30 ore 10, Circolo PD Sanremo Centro (piazza Colombo)
Circolo GD Taggia - domenica 30 ore 10.30 Circolo PD Taggia (via Soleri)

Per informazioni, imgiovani@partitodemocraticoimperia.org



permalink | inviato da gdriviera il 27/1/2011 alle 19:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

27 gennaio 2011
27 Gennaio: il giorno della Memoria!
I Giovani Democratici della Provincia di Imperia vogliono, nella Giornata della Memoria, ricordare tutte le vittime delle atrocità del nazional-socialismo e del fascismo, commesse nei campi di concentramento prima, e di sterminio poi.
Ricordiamo quindi gli oltre 6 milioni di Ebrei, i 3 milioni di prigionieri di guerra, i 2 milioni di polacchi, 500mila rom, 150mila disabili, 200mila massoni, 2,5milioni di slavi, 15mila omosessuali, 5mila testimoni di geova che furono trucidati nei campi di concentramento.

Riteniamo doveroso, in questo giorno, ricordare però tutti gli altri genocidi che hanno insanguinato la Storia dell'uomo.

Armenia (1915): vittime oltre 1.400.000
Holodomor (1932-33): vittime oltre 5.000.000
Shoah (1941-45): vittime oltre 6.000.000
Cambogia (1975-79): vittime oltre 1.700.000
Ruanda (1994): vittime oltre 1.500.000
Bosnia (1992-95): vittime oltre 120.000
Palestina (1948-oggi) vittime oltre 100.000
Libano (1978): vittime oltre 150.000

Ricordiamo e vigiliamo tutti insieme, per non dover ricordare mai più...

I Giovani Democratici della Provincia di Imperia



permalink | inviato da gdriviera il 27/1/2011 alle 19:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

22 gennaio 2011
Documento programmatico Marco Cassini

Documento programmatico a sostegno della candidatura di Marco Cassini

alla Segreteria Provinciale dei Giovani Democratici della Provincia di Imperia


Capitolo 1: Organizzazione interna del movimento giovanile.


La Segreteria Provinciale è composta dal Segretario, dal vice-segretario e dai responsabili tematici proposti dal Segretario ed approvati dall’assemblea.


Il Segretario Provinciale ha il compito di coordinare e controllare le attività dei circoli (e di proporne a sua volta) e di mantenere un legame stretto con i coordinatori dei Circoli GD presenti sul territorio. Dovrà, inoltre, stringere rapporti con la dirigenza provinciale del Partito e con i segretari dei vari circoli territoriali,


Il vice-Segretario fa le veci del Segretario in caso di sua assenza.


I Responsabili si divideranno in due tipologie:

  1. Responsabili organizzativi: ne fanno parte, ad esempio, il responsabile organizzazione e tesseramento ed i responsabili media e comunicazione. Il responsabile organizzazione e tesseramento ha il compito di gestire la tesoreria provinciale, l’elenco degli iscritti a livello provinciale con relativi dati e si occuperà, mensilmente, di raccogliere le tessere fatte dai circoli e trasferirle a Genova al momento opportuno.

  2. Responsabili “di settore”: ne fatto parte il responsabile Scuola, il responsabile Università, il responsabile Politiche e Cultura Giovanile. Questi hanno il compito di proporre attività e iniziative sul territorio, promuovere la partecipazione ad eventi, anche esterni, inerenti il proprio settore. Inoltre, hanno il compito di stringere rapporti con tutti gli enti riguardanti la loro attività, al fine di ottenere una conoscenza specifica del settore più approfondita.


Per mantenere i rapporti coi circoli, viene mantenuta la figura della Direzione Provinciale. Essa sarà composta dal Segretario Provinciale, dai Coordinatori dei quattro circoli, e da un altro membro per Circolo, scelto a discrezione del Circolo stesso. Questo organo ha il compito di organizzare e proporre attività all’Assemblea Provinciale.

Essa è composta da tutti gli iscritti ai Giovani Democratici della Provincia di Imperia e si riunisce indicativamente ogni 30/40 giorni, a rotazione nei quattro circoli in modo da favorire la massima partecipazione possibile di tutte le persone iscritte all’organizzazione o simpatizzanti.

All’interno di ogni assemblea, ogni circolo potrà portare un “riassunto” di quanto deciso nelle ultime riunioni e mettere a conoscenza di tutti le proprie attività ed i propri movimenti sul territorio, al fine di incentivare la collaborazione fra i circoli basata sulle esperienze di ognuno di essi.


Verrà proposto ai Circoli di ri-eleggere al proprio interno una “struttura” simile, ma praticamente uguale, a quella proposta dalla scorsa Segreteria Provinciale. Questa struttura sarà composta da:

  1. responsabile organizzazione;

  2. responsabile media e comunicazione;

  3. responsabile istruzione pubblica;

  4. responsabile politiche e cultura giovanile.


Questi faranno capo al proprio responsabile provinciale, con l’obiettivo di stringere e mantenere un legame tale da creare una rete di lavoro comune, che permetta a tutti quanti di operare sul territorio partendo dalla conoscenza della situazione presente in esso.

La Segreteria Provinciale farà pressione affinché ogni Circolo proponga una propria assemblea ogni 20/30 giorni, in linea con gli impegni di tutti. Sarà compito di ogni Coordinatore territoriale di evitare la dispersione degli iscritti, mantenendo una fitta attività organizzativa ed evitando di far trascorrere tempi lunghi fra un’assemblea e quella seguente.


Capitolo 2: relazioni esterne verso altri movimenti presenti sul territorio, verso la dirigenza del Partito Democratico.


La Segreteria Provinciale promuoverà il dialogo con altri movimenti territoriali (esempio: ANPI, Legambiente, etc.) con l’obiettivo di proporre attività comuni su temi specifici. Ogni circolo, poi, sarà libero di fare altrettanto con i relativi movimenti presenti sul territorio di competenza.


Inoltre, verrà incentivato il più possibile la creazione di un rapporto stabile fra la Segreteria Provinciale dei Giovani Democratici e quella del Partito Democratico, con lo scopo prefissato di aumentare la visibilità del movimento giovanile e di far crescere la cooperazione fra le due organizzazioni, talvolta troppo distanti ed incapaci di comunicare fra di loro in maniera proficua.

Si chiederà poi ai Coordinatori di Circoli di fare altrettanto con i rispettivi Segretari cittadini, evitando che ciò succeda solamente nel periodo pre-elettorale o nel momento subito seguente.


Capitolo 3: relazioni esterne verso le Amministrazioni pubbliche e gli Assessorati di interesse dell’attività dei GD Provincia di Imperia.


La Segreteria Provinciale e i Coordinatori territoriali dovranno organizzare una serie di incontri del gruppo con gli amministratori pubblici delle varie realtà della Provincia. Questo dovrà accadere non solo con i Sindaci, ma anche con gli assessori di competenza con le attività principali dei Giovani Democratici. Gli incontri serviranno non solo a proporre iniziative serie e ben sviluppate da attivare sul territorio, ma anche, nel caso di Sindaci o amministratori provenienti dallo stesso orientamento politico, a conoscere e comprendere a fondo le scelte effettuate dall’amministrazione, le attività a vantaggio dei giovani e promuoverle/pubblicizzarle nel miglior modo possibile.


Capitolo 4: attività dei Giovani Democratici della Provincia di Imperia.


I Circoli sono liberi di organizzare liberamente attività o iniziative di vario ordine sul proprio territorio. La Segreteria Provinciale, in linea di massima, organizzerà o promuoverà eventi cercando di rispettare un “turn-over” dei territori, concentrandosi maggiormente sui territori oggetto di elezioni nel breve termine, per favorire la conoscenza del gruppo locale.


Per evitare di trattare temi troppo grandi o inusuali in un contesto giovanile, anche e soprattutto vista le alte possibilità di imbattersi in argomento il cui interesse giovanile è limitato, così come possono essere limitate le conoscenze acquisite da ognuno di noi a riguardo, la Segreteria Provinciale cercherà di incentivare la concentrazione delle attività su alcuni temi più vicini al mondo giovanile.

I primi argomenti che saranno presi in considerazione sono gli stessi che caratterizzeranno poi i responsabili dei vari circoli, ovvero:


  • Scuola pubblica & Università: il recente movimento studentesco che ha caratterizzato tutta Italia, ed anche, seppur in forma ridotta, la nostra Provincia, è un’opportunità che il nostro movimento giovanile non può permettersi di perdere non tanto per attrarre nuovi iscritti, quanto per confrontarsi con una classe sociale a noi coetanea, con la quale ci accomuna una visione condivisa di un’istruzione e di un futuro migliore per la nostra generazione. Ed in questo momento in cui viene chiesto al mondo dell’Università di riscrivere gli Statuti degli Atenei pubblici, dobbiamo sapere coinvolgere queste menti in questo processo, incontrandoli e parlando con loro, informandoli su quanto accade nel mondo scolastico ed ascoltando le loro opinioni. Per fare questo, i Responsabili Scuola & Università dovranno cercare di instaurare sul territorio i movimenti di sindacalismo studentesco a cui i Giovani Democratici aderiscono: La FDS (Federazione degli Studenti) e l’UDU (Unione degli Universitari).

  • Politiche e cultura giovanili: la situazione delle politiche giovanili nella Provincia di Imperia non è delle più rosee, per questo i Giovani Democratici devono mobilitarsi per raccogliere informazioni sulla condizione di questo settore nella propria città e nella Provincia intera, elaborare questi dati e fare proposte serie da portare alle Amministrazioni come progetti che coinvolgano i giovani. Ad esempio, partendo dalla situazione delle Biblioteche Comunali.


Inoltre, verranno promosse Assemblee Provinciali degli iscritti, con l’obiettivo di programmare l’attività politica da portare avanti nei mesi a seguire.


Capitolo 5: Comunicazione interna ed esterna.


Il principale strumento di comunicazione interna ed esterna sarà il Web. Sarà compito dei Responsabili Media e Comunicazione rivitalizzare i profili di Facebook ed il Blog, anche trovando nuove modalità per informare le persone, come possono essere dei giornali on-line in forma PDF o tramite campagne di volantini via Web. Verrà mantenuta la mailing-list ma si cercherà un metodo migliore per le comunicazioni interne che prevedono una discussione più articolata.

Infine, il Blog rimarrà uno degli strumenti maggiormente utilizzati, e per dargli maggiore visibilità e maggiore semplicità di raggiungimento, si sonderà l’opportunità di acquistare uno spazio web con dominio .it / .com / .eu.


Dando per scontata l’importanza della Carta di Cittadinanza, ma sottolineando l’importanza di un’organizzazione provinciale unita e forte per avere un peso maggiore anche in Regione, dato che più volte siamo andati a salvarli dalle pezze, auguro a tutti un Buon Congresso.


Marco Cassini

Candidato alla Segreteria Provinciale dei GD Imperia




permalink | inviato da alessandrolanteri il 22/1/2011 alle 12:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

19 gennaio 2011
Congresso Provinciale

Come anticipato da alcuni mesi, i Giovani Democratici della Provincia di Imperia stanno per avere un loro congresso provinciale, reso necessario soprattutto per i crescenti impegni nel Partito Democratico "matusa" di alcuni di noi. Alcuni poi, come me, stanno tra l'altro raggiungendo la soglia dei trent'anni, età in cui si passa dal "sei così giovane!" al "sei ancora giovane" e come logica conseguenza, non si può far parte dei GD.

Fino a pochi anni or sono, nei fatti non esisteva una struttura giovanile di centrosinistra organizzata in Provincia di Imperia e oggi, grazie al lavoro di tanti, esistono diverse strutture, radicate, presenti, attive e propositive: i fatti dimostrano che i Giovani Democratici della West Coast sono un'organizzazione maggiore di diversi partiti matusa.

Venerdì ore 20.45 circolo PD Sanremo Centro ci sarà un incontro di approfondimento su questo tema. Il weekend successivo si vota in tutti i circoli GD della Provincia per scegliere segretari di circolo e provinciale. La presenza e la partecipazione di tutti sono più che graditi.



permalink | inviato da alessandrolanteri il 19/1/2011 alle 10:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

13 gennaio 2011
TESSERAMENTO GIOVANI DEMOCRATICI….. perche Ci Piace!!!!

Perché dovrei tesserarmi?
Tesserarsi vuol dire condividere i valori, i principi e le attività di unaorganizzazione. Il tesseramento è uno strumento per fare rete tra i tantigiovani sul territorio che vogliono fare politica e che si riconoscono neiprincipi dei Giovani Democratici. Il fatto di avere un tesseramento propriorispetto quello del partito è un segnale dell’autonomia della nostraorganizzazione.

Dove posso tesserarmi?
Puoi tesserarti presso il circolo del Partito Democratico Imperia, SanRemo,Taggia, Ventimiglia….. oppure facilmente tramite face book cercando il contatto“Gd Provincia d’Imperia” lasciandosemplicemente il tuo nome cognome indirizzo data di nascita  e recapito e-mail/cellulare….. oppure puoirivolgerti direttamente tramite facebook a: Flavio Di Malta( Sanremo), StefanoVio ( Imperia), Yurik Balbo (Intemelio) Luca Napoli ( Taggia), Federica Infante( provinciale)

Quando posso tesserarmi? 
E' possibile aderire ai Giovani Democratici della Provincia d’ Imperia quandovuoi…. In tutti i giorni dell’anno e le ore… ( anche di notte)…. Saremo lietidi invitarti alle nostre iniziative in Provincia.

Chi può tesserarsi?
Si possono tesserare tutti i ragazzi e le ragazze dai 14 ai 29 anni, noniscritti ad altri partiti o organizzazioni giovanili, che si riconoscono neiprincipi definiti dallo statuto nazionale dei Giovani Democratici.





permalink | inviato da gdriviera il 13/1/2011 alle 19:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

12 gennaio 2011
Offese di Borghezio agli abruzzesi: la risposta dei Giovani Democratici a Borghezio
 

"Durante una recente intervista, l'esponente leghista Mario Borghezio ha pesantemente offeso le popolazioni abruzzesi vittime della tragedia del terremoto, definendole un peso morto dedite solo a lamentele e sceneggiate. Queste sono definizioni che ci fanno rabbrividire, pertanto esprimiamo tutta la nostra solidarietà alla popolazione abruzzese, la cui operosità e dedizione al lavoro è peraltro ben conosciuta nella nostra Riviera".

Lo scrivono i Giovani Democratici in risposta a Borghezio sui recenti fatti. "La realtà è che, spenti i riflettori, la ricostruzione procede a rilento e male: la politica degli annunci del Governo non è stata seguita da fatti concreti e all'inefficienza si sono sommati i comitati d'affari, che già poche ore dopo la tragedia ridevano e brindavano sulla pelle degli aquilani, immaginandosi la grande spartizione della ricostruzione. Borghezio era già tristemente noto per le sue iniziative intolleranti, talvolta con movimenti neofascisti, e purtroppo la Lega Nord non prende mai le distanze da questi comportamenti. La differenza deve essere chiara a tutti: i leghisti si battono solo per gli allevatori fraudolenti multati per le quote latte e non hanno la minima solidarietà nei confronti del dramma degli aquilani".




permalink | inviato da gdriviera il 12/1/2011 alle 8:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

7 gennaio 2011
Zoccarato risponde alla Befana dei GD ...




"Accetto con molto piacere il dono offertomi dai Giovani del PD, le bolle di sapone rappresentano infatti un 'gioco' bello e simpatico... sono però un po’ deluso, speravo di ricevere anche del carbone dolce e due caramelle mou, considerato che durante le festività natalizie mi sono tenuto a regime".

Lo scrive il Sindaco di Sanremo, Maurizio Zoccarato, in risposta ai Giovani Democratici. "Esprimo simpatia verso i Giovani del PD - prosegue - perché così facendo dimostrano di avere a cuore il bene di Sanremo. Auspico altresì di poterli incontrare, magari ad un tavolo di lavoro organizzato insieme ai Giovani del PDL".








permalink | inviato da gdriviera il 7/1/2011 alle 15:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

7 gennaio 2011
LA Befana.... vien a Palazzo Bellevue
 

In Foto: la Befana che suona alla Porta dell'Ufficio del Sindaco Zoccarato

Mercoledi 5 Gennaio 2011 i Giovani Democratici di Sanremo hanno accompagnato la Befana a Palazzo Bellevue. Questo quanto scrivono:

"Casualmente incontrata per strada, la vecchina, priva del caretteristico mezzo di locomozione (sequestratogli dai Vigili Urbani causa bollo scaduto) si accingeva a consegnare la tipica calza al Sindaco Maurizio Zoccarato. Sindaco che non era però in sede. La calza è quindi stata consegnata ad una segretaria dello stesso. Vi sveliamo in anteprima il contenuto della busta:
'Caro Maurizio, passano gli anni e io divento sempre più buona. Invece di portarti il carbone, che ti meriteresti, ho pensato di portarti un qualcosa che sicuramente ti piacerà e che sarà utile, oltre che a te, a noi tutti. Tutte le tue promesse, le tue dichiarazioni, le tue uscite, sono state come bolle di sapone: sono apparse all'improvviso, tante e colorate, tra lo stupore generale; ma poi scomparse in un nonnulla, senza lasciare traccia. Con il contenuto della calza potrai liberamente sfogare la tua fantasia. Tanti cari auguri e ringrazia da parte mia i Giovani Democratici che mi  hanno dato un passaggio in questo traffico. Un abbraccio, tua befana'. Il contenuto della calza? Bolle di sapone, come le sparate del nostro Sindaco".


3 gennaio 2011
statuto gd



permalink | inviato da gdriviera il 3/1/2011 alle 14:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

27 dicembre 2010
il Lavoro dei Gd....
 I Giovani Democratici sono l’organizzazione giovanile del Partito Democratico: il legame con il partito è basato su un libero rapporto di reciproca fiducia che ci garantisce un’ampia autonomia politica, decisionale e organizzativa. Siamo un soggetto aperto, pluralista, strutturato in maniera democratica, laico, antifascista, antirazzista, aderente allo IUSY e all’ECOSY.

I GD accettano al loro interno giovani dai 14 ai 29 anni e attualmente sono una delle organizzazioni politiche giovanili più numerose, presenti e radicate su tutto il territorio italiano.

Siamo nati ufficialmente nel 2008, attraverso un processo partecipativo che ha portato decine di migliaia di giovani a votare nelle elezioni primarie del…per eleggere il segretario nazionale Fausto Raciti e le assemblee provinciali e regionali che hanno dato vita agli organismi dirigenti della giovanile.
In questo modo si è cercato di superare i confini limitati delle due precedenti sigle, Sinistra Giovanile e Giovani della Margherita, incontrando nel nostro percorso di fondazione il cammino di ragazzi e ragazze provenienti dal volontariato, dalla società civile, dal mondo dell’arte e della cultura o semplicemente in attesa di uno spazio nuovo in cui mettere alla prova la loro voglia di fare politica.

A livello locale il difficile contesto Imperiese  non ci ha reso la vita facile: siamo partiti in salita, ma oggi possiamo contare su una rete di 5 circoli territoriali (Intemelio, Sanremo, Taggia-Arma, Imperia e Diano ) e su una discreta base di militanti e simpatizzanti. La nostra attività ha un punto di forza nella scuola e nell’università, dove operiamo all’interno dei sindacati studenteschi Federazione degli studenti Medi e Unione degli Universitari.
Abbiamo partecipato alle manifestazioni studentesche locali e regioanli contro la Riforma Gelmini. Abbiamo portato concreta solidarietà alla popolazione aquilana colpita dal terremoto attraverso una nostra delegazione.
Il nostro rapporto con l’associazionismo locale è da sempre molto fruttuoso: abbiamo stretto collaborazioni proficue con associazioni che si occupano di disagio sociale come Libera, recentemente l’impegno al fianco di Arcigay e del movimento GLBT ci ha portati a condividere il percorso che ha portato alle giornate del Genova Pride 2009 genovese.
Abbiamo partecipato alla manifestazione antigoverno organizzata dal PD nazionale l'11 dicebre 2010 a Roma.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. monvimento giovanile

permalink | inviato da gdriviera il 27/12/2010 alle 11:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

24 dicembre 2010
.... chi sono i giovani padani ?? GP??
 
L'attacco dei Giovani Padani (scritto con le maiuscole solo per distinguerli dai molti ragazzi che vivono nel nord Italia e che sono obbligati, loro malgrado, a vedersi associati a questa farsesca patria immaginaria), questo attacco al rifinanziamento dei centri sociali -che serve a coprire solo i costi d'affitto- è semplicemente stucchevole e crediamo che la risposta di Cutrera (CGIL) sia perfetta per chiarezza e sintesi.
Tuttavia, vorremmo porre l'accento su un paio di punti fondamentali, perché ne abbiamo piene le scatole di queste vergognose e ipocrite strumentalizzazioni.

1) I Giovani Padani si sono arrogati il diritto di parlare a nome dei "giovani per bene". E chi sarebbero questi "giovani per bene"? Forse la prole irregimentata e diligente della "gente per bene" con cui la propaganda berlusconiana e leghista si infarcisce la bocca? Solitamente chi è "per bene" lavora e studia, ma non è affatto detto che chiunque lavori e studi sia per bene, come dimostrano gli ultimi terrificanti dati sull'evasione fiscale in Italia (50,5% del reddito imponibile), di cui le padanissime e laboriosissime Lombardia e Veneto detengono il primato.
Questa è una nazione democratica, nell'ambito della quale può essere definito "per bene" chiunque viva secondo le proprie idee esercitando contemporaneamente le virtù sociali e obbedendo alle leggi, che garantiscono la convivenza civile. Le persone che corrispondono a questa descrizione sono milioni e milioni e possono riconoscersi in qualunque parte politica del paese. Non esiste il "partito della gente per bene". Esistono persone oneste e civili, a cui i partiti possono rivolgersi con i loro programmi, ma non arrogarsene il consenso.

2) I centri sociali "ammorbano"? Le parole sono importanti! Ammorbare significa rendere infetta l'aria, anche in senso figurato. Questa pratica non appartiene certo ai centri sociali, semmai è proprio la Lega che ne schiera i migliori campioni! La Lega che sfrutta ogni occasione per fomentare gli istinti più biechi dell'animo umano: violenza politica, isolamento egoistico, disprezzo del prossimo, razzismo, estremismo religioso... tutte forze disgregatrici delle società democratiche a cui i centri sociali giustamente si oppongono. Ci spiace che le dichiarazioni di alcuni singoli, scritte in un momento di furore, possano far temere il contrario; tuttavia, i centri sociali non sono fucine di nemici della società, né luoghi in cui si promuove l'isteria civica, insegnando a identificare superstiziosamente tutto ciò che è "altro da sé" come un potenziale pericolo.

Infine, andiamo oltre. La necessità di un centro sociale per promuovere un certo tipo di cultura, di musica, di idee, ha un risvolto amaro: non ci sono più spazi aperti in cui raccogliere cittadini intorno a valori come libertà, confronto e uguaglianza, in cui crediamo. Sono stati quasi tutti spazzati via dalla cultura dell'incoltura, dalla bramosia dell'effimero, dal becero orgoglio dell'ignoranza, dallo spregio verso qualunque attività umana che non porti immediato profitto, dallo schifo verso le mani tese al diverso. E, chissà come mai, questi sembrano proprio i frutti della migliore cultura berlusconiana e leghista.
Quindi non solo ribadiamo un fermo "giù le mani dalla Talpa e l'Orologio", ma ci auguriamo che quei valori di civiltà, umanità e solidarietà che spesso vi trovano asilo tornino al più presto a circolare con orgoglio tra maggioranza dei cittadini italiani.

Giovani Democratici di Imperia

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. politica e movimenti giovanili

permalink | inviato da gdriviera il 24/12/2010 alle 9:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

24 dicembre 2010
Auguri di Buon natale..... tutti nostri!!!
 

23 Dicembre 2010
Un Babbo Natale un po’ speciale ha fatto visita al sindaco Paolo Strescino. Si tratta del Babbo Natale dei giovani del Pd che accompagnato dal consigliere comunale Giorgio Montanari ha consegnato a un divertito Strescino una bottiglia di vino di… Porto. “Siccome il nuovo porto –hanno detto i giovani democratici – è sempre una fonte inesauribile di preoccupazioni per il nostro sindaco, abbiamo scritto a Babbo Natale. Lui ci ha ascoltato e oggi è venuto a Imperia per donargli un porto tutto nuovo. E’ intero e disponibile subito al 100%, gradevole , ben strutturato ma limpido. Sicuramente non lascerà l’amaro in bocca e nel tempo acquisterà valore”. Il primo cittadino (che forse si aspettava carboni) ha accettato di buon grado il singolare e ironico omaggio. 

 

  
Il nostro Babbo Natale Vio, Sindaco Strescino, il consigliere Montanari e il responsabile alla comunicazione provinciale A.Brancolini


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. babbo natale e porto

permalink | inviato da gdriviera il 24/12/2010 alle 9:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

19 dicembre 2010
Riflettiamo...
Il nostro segretario Bersani ha rilasciato ormai una famosa  intervista a repubblica che pare abbia sconvolto qualcuno. Anticipo che l ho ritenuta un pò secca e magari dura da digerire così di colpo ma dopo il sobbalzo iniziale che può aver colto, invito tutti a riflettere.

1- E' dall alba dei tempi ( già quando si candidò segretario) che Bersani apre ad una alleanza con tutte le opposizioni come fronte anti-Berlusconiano. non vedo quindi la novità clamorosa.

2- in Sicilia, in linea con questa idea e in questo periodo storico ( e sottolineo in questo periodo) siamo al governo con UDC e Fli .
In Liguria abbiamo vinto riuscendo a creare una alternativa plurale e non sto a farla lunga i liguri sanno di che parlo. In Puglia abbiamo vinto tenendo fuori il Terzo Polo dall alleanza con il PDL. e avanti di questo passo.

3- Non ha assolutamente detto che si cancelleranno le primarie, ma a me pare un' apertura onorevole: Lo Statuto del PD, che va giustamente rispettato ( anche per i 3 mandati e su questo c 'è da lottare) dice chiaramente che il Segretario ( bersani) è il candidato del PD come premier.
Quindi niente Chiamparino, Veltroni, D' Alema, Vendola etc... tutto il partito con Bersani.
Ebbene lui dice: se si apre la possibilità di creare un fronte vincente alternativo sono pronto anche a fare un passo indietro. Ma ovvio che di primarie si parlerà quando si sarà decisa l alleanza! mica possiamo prima fare le primarie senza sapere con che legge ci prensentiamo e con quali alleati?!
(come sostiene Vendola che invece di pensare a creare un alternative pensi solo a lanciarsi come candidato di non si sa ancora quale coalizione).


4- Io credo che la classe dirigente di un partito debba per prima cosa dare una risposta, un' alternativa, credibile e vincente. Io rimpiango il finto 'immobilismo' di Prodi, rimpiango Bersani al governo. e non accetto che nel mio paese con un fronte di opposizioni che sfiora il 60% a governare ci siano sempre la LEGA E il PDL.

Questo è quello che non perdonerei al MIO PD, che in questa situazione così favorevole per le opposizioni a vincere siano ancora  loro. In Italia come nelle Città.
MI piacciono e difendo le primarie, ma per decidere chi governa non chi fa meglio opposizione.

5- Questo è per me il PD, siamo il cuore del centro-sinistra dobbiamo prenderci l onore e l onere di rilanciare un' alternativa, nel paese come nelle città, credibile e vincente e che guardi a un' italia migliore, che in questo momento è un' Italia senza Berlusconi e Lega.
Agli altri partiti lasciamo le piazzate e le urla per prendere l 1 -2 % per cento in più, noi dobbiamo lottare per Governare, per cambiare il nostro paese.
Ebbene in questo momento tutte le opposizioni, dal terzo Polo a Vendola per vari motivi non vuole una riconferma berlusconiana. Tocca a noi provare almeno a metterla insieme, è una sfida difficile è vero, ma possiamo provarci, sicuramente DOBBIAMO PROVARCI.
Sarebbe irresponsabile non tentare.
 E attenzione non lo facciamo per il PD ( si sprecano già quelli che vogliono stracciare la tessera dopo l intervista) ma per l Italia, un Italia finalmente dove forse potremo cancellare l egemonia Berlusco-leghista.

Ebbene se non ce la faremo, se lasceremo la nostra Italia ancora in mano a questa destra scellerata, avendo il 60% di opposizioni contro il 40% di chi governa, ebbene li sì che allora sarò io ad incazzarmi.


Buone riflessioni a tutti


VAMOS PD.

Simone Barbagallo








permalink | inviato da SimoneB il 19/12/2010 alle 13:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

sfoglia gennaio